home
introduzione cos'è implicazioni trattamenti diagnosi rare forme Adesione
  fonti di informazioni
  archivio articoli
  progetto ittiosi
  accesso riservato
  Ascolto Psicologico
  Forum di UNITI
  f.a.q.
  Adesione
   
Introduzione

Visita il PROGETTO ITTIOSI!

Le ittiosi sono una famiglia di disordini genetici cutanei caratterizzati da pelle secca, ispessita e squamosa. I dermatologi stimano che vi sono almeno venti varietà di ittiosi, ma i quattro principali tipi sono:

  • Ittiosi vulgaris
  • Ittiosi lamellare
  • Ittiosi X-Linked
  • Ipercheratosi epidermolitica

Alcuni esperti suddividono la ittiosi lamellare in due categorie: la vera lamellare e la nonbollosa erythroderma ittiosiforme congenita (CIE). Vi sono altre forme anche più rare di ittiosi; queste sono talvolta considerate come menomazioni diverse. Un elenco di tali forme più rare è riportato alla fine.

La maggior parte di varietà di ittiosi colpisce soltanto una persona su molte decine di migliaia: l'ittiosi vulgaris, spesso chiamata “comune” (in latino vulgaris significa comune) è la sola eccezione. Essa colpisce approssimativamente una persona ogni 250. Il nome è più raro del disordine stesso, che spesso passa non diagnosticato perchè le persone affette pensano di avere semplicemente “pelle secca” e non cercano trattamenti.

L'ittiosi X-Linked (legata al cromosona X) è meno comune, di solito più severa, e ricorre soltanto nei maschi. Essa colpisce grosso modo uno ogni 2.000/6.000 nati.

L'ittiosi lamellare, la CIE e l'ipercheratosi epidermolitica (talvolta chiamata bollosa perchè produce delle verruche) sono ancora più severe e possono colpire meno di uno ogni 100.000 nati; taluno stima l'incidenza soltanto da uno a cinque casi per un milione di nati.

Visita il PROGETTO ITTIOSI!

 

Tutte le informazioni degli argomenti sopradescritti sono state tradotte dal documento “Ichthyosis, An Overview” e pubblicate su gentile concessione della F.I.R.S.T.
P.O. Box 669 ARDMORE, PA 19003 (USA) - Tel. 001.800.545.3286
Copyright 1992 by F.I.R.S.T.
  associazione
  privacy
  statistiche
  credits